Sezione di Siracusa

SEZIONE DI SIRACUSA –

Cari confratelli e consorelle,
vi informo che venerdì 20 novembre alle ore 18.30 nella Chiesa del Pantheon si terrà la Celebrazione Eucaristica Comunitaria e ricordo dei Cavalieri e Dame defunti. 
E’ l’occasione per incontrarsi per pregare insieme e per ricordare i nostri cari defunti e lucrare per lorol’indulgenza plenaria che quest’anno è possibile per tutto il mese di novembre, come stabilito da un Decreto della Penitenzieria Apostolica.
La celebrazione avverrà in assoluta sicurezza e nel rispetto delle regole imposte sul distanziamento sociale.
I confratelli e le consorelle che non abitano a Siracusa, non potendo lasciare i comuni di residenza, saranno con noi uniti spiritualmente.
Manifesto il desiderio di incontravi numerosi e ringrazio Padre Massimo Di Natale, nostro Cerimoniere ecclesiastico, che ci accoglie nella sua Parrocchia, ubicata, tra l’altro, in zona centrale della città ed a tutti vicina. 
Un fraterno abbraccio
Gr. Uff. Dott. Salvatore Geraci, Preside della Sezione

SEZIONE DI SIRACUSA

Carissimi confratelli e consorelle,

pur nelle limitazioni ancora imposte dalle conseguenze della pandemia, la vita relazionale lentamente riprende il suo decorso e con esse anche le attività del nostro Ordine.

Vi trasmetto il programma delle iniziative e delle celebrazioni che si svolgeranno in questo periodo estivo e fino al prossimo autunno e che includono, come da tradizione della nostra Sezione, che ha competenza oltre che nell’Arcidiocesi di Siracusa anche nelle diocesi di Ragusa e Noto, la partecipazione con devozione alle solennità di San Giovanni Battista patrono di Ragusa e di San Corrado Confalonieri patrono di Noto.

Preliminarmente informo che per i festeggiamenti della Madonna del Carmine, alla quale siamo devotamente legati anche quale Parrocchia ove ricade la Chiesa a noi affidata, abbiamo ricevuto gradito invito per i seguenti eventi:

15 luglio ore 19.30 presso Chiesa del Carmine – Presentazione di un libro sugli stemmi nobiliari presenti nella Chiesa a cura del prof. Romano.

16 luglio ore 19.30 presso Chiesa del Carmine – Concerto di canti siciliani a cura del gruppo musicale Cantunovu.

Programma

delle celebrazioni luglio – ottobre 2020

 

16 luglio Giovedì ore 18.30 – Siracusa – Ricorrenza della Madonna del Carmine. Santa Messa presieduta dal Vicario diocesano Mons. Sebastiano Amenta ove è prevista la nostra partecipazione (1)

 29 agosto Sabato – Ragusa – Solennità del martirio di San Giovanni Battista (1)

30 agosto Domenica – Noto – Pontificale di San Corrado Confalonieri (1)

1 settembre Martedì – Siracusa – Anniversario della lacrimazione di Maria di Siracusa con solenne celebrazione eucaristica (1)

14 settembre Lunedì – Noto – Esaltazione della Croce. La ricorrenza verrà celebrata a Noto in occasione della benedizione e inaugurazione della Sede della Delegazione OESSH di Noto – Chiesa rettoriale monumentale di San Domenico. Sarà presente S.E. il Luogotenente.

4 ottobre – Siracusa – S.S. Messa dei Cavalieri e Dame della Sezione di Siracusa, Chiesa di San Tommaso.

24 e 25 ottobre – Siracusa – Celebrazione della ricorrenza dell’anno 2020 della Beata Vergine Maria Regina della Palestina. (1)

I dettagli delle ricorrenze verranno comunicati quando riceveremo i programmi definitivi.

(1) Abito da chiesa:

 

Cavalieri: Abito scuro, camicia bianca, cravatta dell’Ordine, scarpe nere, mantello, tocco e guanti.

Dame: Abito scuro corto, mantello, velo e guanti.

Ecclesiastici: Abito talare, rocchetto, mozzetta.

Gr.Uff. Dott. Salvatore Geraci, Preside della Sezione

SEZIONE DI SIRACUSA –
Il periodo di pandemia da COVID-19 che abbiamo vis- suto, e che con qualche ritrovata libertà stiamo anco- ra vivendo, ha chiamato tutti i credenti a vivere pri- vatamente il proprio cammino di fede, condividendo ogni attimo della propria quotidianità con i più intimi familiari conviventi.
Purtuttavia, fermi nella nostra missione principale a sostegno delle necessità in Ter- ra Santa, noi cavalieri e dame del Santo Sepolcro siamo stati chiamati ad essere pre- senti sul nostro territorio per manifestare la nostra carità verso coloro che ne hanno bisogno, siano essi persone o enti o istituzioni. In tal senso la Sezione di Siracusa, ri- spondendo anche alla sollecitazione della Luogotenenza, ha operando in solidarietà con il conforto di S.E. Mons. Salvatore Pappalardo e dei confratelli sacerdoti.
Con il messaggio che includo in calce, S.E. il Luogotenente ci ha informato che sono stati messi a disposizione della Sezione la somma di mille euro, alle quali la Sezione di Siracusa ne ha aggiunti altrettanti, per il suddetto fine.
Sentita S.E. Mons. Pappalardo e con la condivisione di tutto il Consiglio di Sezione, abbiamo impiegato la somma come segue:
Donazione all’Istituto Sant’Angela Merici di DPI (Dispositivi di Protezione Individuale) per il per- sonale sanitario: 50 tute, 10 visiere in plexiglass, 100 mascherine in stoffa.

Donazione alla Caritas della Parrocchia del Carmine (Parrocchia della Chiesa di San Tommaso Apostolo a noi affidata) di cibo di prima necessità: pasta, salsa, latte, legumi, olio, zucchero. Distribuiti in “pacchi alimentari” la domenica mattina alle famiglie indigenti dai volontari in servizio alla Parrocchia con l’ausilio di alcuni di noi.
Sostegno alla mensa dei poveri della Parrocchia di San Tommaso al Pantheon, condotta con quotidia- na dedizione da Padre Massimo Di Natale, attra- verso la fornitura di carne e prodotti alimentari e con il servizio volontario, purtroppo saltuario, di alcuni cavalieri.
Con la condivisione di S.E. Mons. Carmelo Cuttitta, abbiamo rifornito di generi alimentari a lunga conser- vazione la Caritas Diocesana di Ra- gusa.

Sostegno alla mensa dei bisognosi ed alle attività caritatevoli condotte da Padre Francesco Scatà nella Parrocchia San Francesco di Augusta.
In prossimità della ripresa delle attività di cul- to: sanificazione con nebulizzazione all’ozono delle Chiese della Madonna del Carmine, San Tommaso al Carmine, San Tommaso al Pan- theon
A quanto sopra si aggiunge che la Delegazione di Noto, destinataria anch’essa di una somma da parte della Luogotenenza, ha meritevolmente devoluto l’intero importo alla Caritas Diocesana di Noto.
Di seguito il messaggio del 29 marzo u.s. di S.E. Cav. Gr. Cr. Ing. Maurizio Russo, Luo- gotente Italia-Sicilia:

“Viviamo con preoccupazione questo grave momento che tutti ci coinvolge; ma dobbiamo e pos- siamo essere ottimisti e continuare ad operare.
Ho ritenuto, sentito preliminarmente alcuni di Voi, e con l’assenso di S. Em. Rev.ma il Cardinale Paolo Romeo, nostro Gran Priore, sempre a tutti noi paternamente vicino, di mettere a disposizione alcune somme della Luogotenenza per interventi a sostegno dei più bisognosi.
Si è ipotizzato di utilizzare una somma di €.20.000,00, che saranno così ripartiti:
la metà, pari quindi a €.10.000,00, da inviare al Gran Magistero a Roma, nel Fondo aiuti umanitari 2020 del Patriarcato Latino di Gerusalemme;
la restante metà:
€.1.000,00 per ciascuna delle quattro Sezioni, per un totale di €.4.000,00;
€. 500,00 per ciascuna delle otto Delegazioni per un totale di €.4,000,00;
€. 2.000,00 per la Missione di Biagio Conte, che chiede aiuto.
Potremo così sia sostenere le opere cattoliche in Terra Santa, nostro impegno prioritario, e sia le nostre realtà territoriali ed ecclesiali che ciascuno di Voi vorrà individuare, rivolte al sostegno dei più bisognosi”.
A nome di tutti i confratelli e le consorelle della Sezione di Siracusa ringrazio tutti i sacerdoti per la dedizione con la quale offrono la loro vita a chi vive un percorso so- ciale disagiato e per averci offerto l’opportunità di renderci utili alle attività dell’Arcidiocesi di Siracusa e delle Diocesi di Ragusa e di Noto.

Gr. Uff, Dott. Salvatore Geraci, Preside della Sezione

Pandemia coronavirus

SEZIONE DI SIRACUSA

Ho il piacere di condividere il documento preparato per i confratelli e le consorelle della Sezione di Siracusa al quale hanno contribuito alcuni dei sacerdoti della Sezione e Don Hanna Mass’ad dalla Palestina.

Quest’anno non ci è stata data la possibilità di prepararci condividendo parte del nostro cammino spirituale verso la Santa Pasqua, non abbiamo potuto svolgere gli esercizi spirituali riuniti in assemblea, non abbiamo condiviso l’agapè fraterna come da nostra tradizione.

Per tale ragione ho ritenuto di creare un momento di unione spirituale riflettendo individualmente sul significato delle tre celebrazioni che ci porteranno dal buio della morte, alla risurrezione di Cristo accogliendo le riflessioni spirituali di alcuni confratelli sacerdoti.

Nel documento allegato avremo il piacere di leggere: “Giovedì Santo nella Tempesta” di Mons. Giuseppe Greco, “Venerdì Santo”di Padre Massimo Di Natale, “Sabato Santo – sabato del silenzio” di Padre Gaetano Asta, “In attesa della Resurrezione” di Padre Mario Martorina e “Pasqua – Reflazione spirituale” di Don Hanna Mass’ad, quest’ultimo un sacerdote della Palestina che prega per noi dalla lontana Terra Santa.

Invitandoci a riflettere sulle parole delle Sacre Scritture dalle quali scaturisce la nostra visione di fede, auguro a tutti voi Buona Pasqua.

Il Preside della Sezione di Siracusa
Gr. Uff. Dott. Salvatore Geraci

Programma Triduo Pasquale 2020

SEZIONE DI SIRACUSA

Carissimi confratelli e consorelle,
Con la presente sono ad inviarvi il programma delle prossime celebrazioni.

 

13 dicembre – Santa Lucia
Ore 10.00 ritrovo presso Palazzo Francicanava, via Landolina 5, in abito da chiesa (1) e con mantello al braccio.
Ore 10.30 incontro con i Cavalieri e le dame dell’Ordine di Malta presso palazzo Beneventano.
Ore 10.40 ingresso in corteo dei due Ordine equestri in Cattedrale.
Ore 11.00 Pontificale di S. Lucia. Celebra S. Em. Card. Bassetti Presidente della CEI, concelebra S. E. Mons. Pappalardo Arc. Metropolita di Siracusa.
Ore 12.45 pranzo a Palazzo Beneventano ospiti del Delegato del Sovrano Militare Ordine di Malta Barone Beneventano.
Ore 15.30 processione al seguito del simulacro di Santa Lucia.

 

14 dicembre – insediamento del nuovo Parroco della Parrocchia San Pietro al Carmine, Rev. Guido Scollo
Ore 17.45 incontro dei cavalieri e dame presso la Chiesa del Carmine, in abito da chiesa (1)
Ore 18.00 SS Messa, celebra S. E. Mons. Pappalardo Arc. Metropolita di Siracusa

 

19 dicembre – Agapè di Natale
Ore 19.15 incontro dei Cavalieri e Dame presso la nostra Chiesa di San Tommaso.
Ore 19.30 riflessione spirituale curata da Mons. Giuseppe Greco.
Ore 20.30 cena conviviale per lo scambio di auguri presso Palazzo Francicanava, via Landolina,

  1. Catering a cura della ditta Brancato. Quota per persona € 35.00.

 

Comm. Dott. Salvatore Geraci, Preside della Sezione

 

SEZIONE DI SIRACUSA

Carissimi confratelli e consorelle,
terminato il periodo delle celebrazioni pasquali proseguiamo nella nostra attività per testimoniare il nostro impegno a favore dei luoghi di Terra Santa e la nostra presenza a fianco della Chiesa Universale e Particolare, rinnovando la nostra fede nel “Tempo di Pasqua” che ci conduce alla “Pentecoste”.

Programma celebrazioni

5 maggio Domenica – Patrocinio si Santa Lucia

Conosciuta con festa di “Santa Lucia delle quaglie”, l’evento vuole ricordare un miracolo avvenuto
durante la terribile carestia che colpì Siracusa nel 1646. Il popolo, stremato dalla mancanza di cibo, si raccolse in preghiera intorno a Santa Lucia, la sua Santa Patrona. Miracolosamente, in seguito alle preghiere arrivò una flotta di navi, cariche di grano, che venne preannunciato dal volo di uno stormo di quaglie.

Ore 9.45 – Cattedrale, incontro dei cavalieri e delle dame in abito da chiesa (1).
Ore 10.00 – Cattedrale, Solenne Messa Pontificale.
Ore 12.00 – Piazza Duomo, uscita della statua di Santa Lucia e processione fino alla Chiesa di Santa Lucia alla Badia

8 maggio Mercoledì – Incontro con Padre Davide Tisato
Ore 18.45 – Chiesa di San Tommaso, incontro dei cavalieri e delle dame.
Ore 19.00 – Chiesa di San Tommaso, celebrazione della Santa Messa.
Ore 19.30 – Incontro dibattito col sacerdote che vive la sua esperienza pastorale in Terra Santa, “La santità nella nostra vita. Riflessioni su Gaudete et exultate, esortazione apostolica di Papa Francesco”.

Festeggiamenti in onore dei SS. Alfio, Filadelfo e Cirino
Le celebrazioni in onore dei gloriosi Martiri, Patroni della città di Lentini, ci vedranno impegnati col seguente programma:

10 maggio Venerdì
Ore 8.15 – Lentini, Chiesa Madre, incontro dei cavalieri e delle dame in abito da chiesa (1).
Ore 8.30 – Lentini, Chiesa Madre, Santa Messa.
Ore 9.30 – Lentini, processione del sacro scrigno contenenti le insigne Reliquie dei Santi Martiri e uscita trionfale del fercolo si Sant’Alfio.

11 maggio Sabato

Ore 10.45 – Lentini, Chiesa Madre, incontro dei cavalieri e delle dame in abito da chiesa (1).
Ore 11.00 – Lentini, Chiesa Madre, Solenne Messa Pontificale, celebrata da S.E. l’Arcivescovo Mons. Pappalardo.

Festeggiamenti in onore di San Domenico

La storia racconta che San Domenico di Guzman sarebbe apparso dinanzi ad un barbaro turco che, insieme al suo esercito, aveva tentato di saccheggiare la città di Augusta. Il Santo Patrono, munito di una spada, avrebbe scoraggiato e allontanato l’esercito invasore minacciandolo. I cittadini che avrebbero assistito al miracoloso evento, avrebbero promesso di solennizzare quel sacro giorno.

Le celebrazioni in onore del Santo Patrono della Città di Augusta ci vedranno impegnati col seguente programma:

23 maggio Giovedì
Ore 18.00 – Augusta, Chiesa di San Domenico, incontro dei cavalieri e delle dame in abito da chiesa (1).
Ore 18.30 – Augusta, Chiesa di San Domenico, Santa Messa.
Alla fine della celebrazione processione del Braccio Reliquiario, contenente un dente di San Domenico.

24 maggio Venerdì
Ore 10.15 – Augusta, Chiesa di San Domenico, incontro dei cavalieri e delle dame in abito da chiesa (1).
Ore 10.30 – Augusta, Chiesa di San Domenico, Solenne Messa Pontificale.

Alla fine della celebrazione processione della “vara” con il simulacro del Santo.

Rito di insediamento del nuovo Preside
Con la nomina del Preside da Parte del Luogotenente, inizia un mandato quadriennale soggetto a valutazione sulla efficacia e la correttezza esecutiva dei compiti affidati. Il nuovo Preside deve prestare solenne promessa di fedeltà ed è uso che avvenga nel corso di una cerimonia che prevede anche il trasferimento della custodia del Vessillo della Sezione dal Preside emerito al nuovo.

26 maggio Domenica

Ore 17.30 – Chiesa di San Tommaso, incontro dei cavalieri e delle dame in abito da chiesa (1).
Ore 18.00 – Santa Messa con in seno il rito di insediamento, celebrata da S.E. Card. Paolo Romeo, Gran Priore di Luogotenenza.
Saranno presente il Luogotenente Cav. Gr. Croce Maurizio Russo, ed il Luogotenente Emerito, Cav. Gr. Croce Giovanni Russo, il Delegato di Siracusa e Ragusa dell’Ordine di Malta, Cavaliere d’Onore e Devozione in Obbedienza Barone Pietro Beneventano del Bosco.

Ore 19.30 – Agape fraterna.

I dettagli di questa cerimonia verranno forniti con altra comunicazione.

9 giugno Domenica di Pentecoste – Santa Messa dei cavalieri della Sezione
Ore 11.30 – San Tommaso, incontro dei cavalieri e delle dame.
Ore 12.00 – San Tommaso, Santa Messa celebrata dal confratello Padre Massimo Di Natale.

23 giugno Domenica – Corpus Domini
Ore 18.15 – Santuario della Madonna delle Lacrime, incontro dei cavalieri e delle dame in abito  da chiesa (1).
Ore 18.30 – Santuario della Madonna delle Lacrime, Santa Messa, celebrata da S.E. l’Arcivescovo Mons. Pappalardo.
Alla fine della celebrazione processione fino alla chiesa di San Tommaso al Pantheon.

Comm. Dott. Salvatore Geraci, Preside della Sezione

  

(1) Abito da chiesa:

Cavalieri: Abito scuro, camicia bianca, cravatta dell’Ordine, scarpe nere, mantello, tocco e guanti. Dame: Abito scuro corto, mantello, velo e guanti.
Ecclesiastici: Abito talare, rocchetto, mozzetta.

 

 

SEZIONE DI SIRACUSA

Carissimi confratelli e consorelle,
il Triduo Pasquale è il tempo centrale dell’anno liturgico.
In questi tre giorni si celebrano i misteri pasquali di Gesù Cristo, ossia l’istituzione dell’eucarestia, del sacerdozio ministeriale, del comandamento dell’amore fraterno, ma soprattutto la passione, la morte, e la resurrezione di nostro Signore.
Le tre celebrazioni sono organizzate come se fossero un’unica celebrazione liturgica: infatti la Messa in Cena Domini non termina con il saluto, la benedizione ed il congedo, bensì in silenzio. L’azione liturgica del venerdì non comincia con il segno della Croce ed il saluto ma in silenzio e termina anch’essa senza saluto, con la benedizione invocata ma non impartita e senza congedo, in silenzi.
Infine la solenne veglia pasquale del sabato comincia in silenzio, cui segue il segno di croce, il saluto e un’esortazione del sacerdote e termina finalmente con il saluto, la benedizione ed il congedo finale.
Le tre celebrazioni ci porteranno dal buio della morte, alla risurrezione di Cristo.

Programma celebrazioni

18 aprile – Giovedì Santo
Ore 18.45 – Cattedrale, incontro dei cavalieri e delle dame in abito da chiesa (1).
Ore 19.00 – Cattedrale, Messa «In Coena Domini», celebrata da S.E. l’Arcivescovo Mons. Salvatore Pappalardo.
Si conclude la Quaresima e si dà il via all’inizio del Triduo Pasquale.
Ore 20.00 – Chiesa di San Tommaso, «Ufficio delle tenebre».
Sull’altare verrà posizionato il Santissimo che resterà custodito dalla guardia d’onore costituita da cavalieri e dame. Con sottofondo di musica sacra a turno i cavalieri e le dame leggeranno brani della Bibbia e del Vangelo per indurre i fedeli che visiteranno i Sepolcri ad adorare l’Eucarestia.

19 aprile – Venerdì Santo
Ore 17.45 – Cattedrale, incontro dei cavalieri e delle dame in abito da chiesa (1).
Ore 18.00 – Cattedrale, «La Passione del Signore», celebrata da S.E. l’Arcivescovo Mons. Salvatore Pappalardo.
Giorno della passione del Signore. Si ricorda la crocifissione, la morte e la deposizione di Gesù. Si partecipa all’azione liturgica con l’adorazione della Croce.
Alla fine della celebrazione – Chiesa di San Giovanni Battista all’Immacolata in piazza San Filippo.
Processione con il simulacro della Vergine Maria Addolorata insieme al monumento del Cristo Morto. La processione è organizzata da don Flavio Cappuccio, parroco della chiesa di San Giovanni Battista all’Immacolata, e sarà guidata dalla Confraternita dell’Immacolata. Per un tratto del percorso i cavalieri trasporteranno il simulacro del Cristo Morto.

20 aprile – Sabato Santo
Ore 21.15 – Cattedrale, incontro dei cavalieri e delle dame in abito da chiesa (2).
Ore 21.30 – Cattedrale, «Veglia Pasquale», celebrata da S.E. l’Arcivescovo Mons. Salvatore Pappalardo.
È «la notte di veglia in onore del Signore», giustamente definita «la veglia madre di tutte le veglie». In questa notte, il nostro Signore Gesù Cristo vince la grande nemica dell’uomo passando dalla morte alla vita. Con la benedizione del fuoco e dell’acqua si celebra il nostro «passaggio» in Dio attraverso il battesimo, la confermazione e l’eucarestia.

Comm. Dott. Salvatore Geraci, Preside della Sezione

(1) Abito da chiesa:
Cavalieri: Abito scuro, camicia bianca, cravatta dell’Ordine, scarpe nere, mantello, tocco e guanti. Dame: Abito scuro corto, mantello, velo e guanti.
Ecclesiastici: Abito talare, rocchetto, mozzetta.
(2) Siete pregati di dare conferma della presenza. Essendo una celebrazione in cui ogni uno partecipa nella propria Parrocchia, qualora non dovessimo raggiungere una significativa rappresentanza, i presenti parteciperanno in abito scuro. In tale ultima ipotesi dovrò darne notizia al cerimoniere della funzione.

Saluto rivolto a
S.E.R. Mons. Salvatore Pappalardo
Arcivescovo di Siracusa e Priore della Sezione

 

Eccellenza carissima, La ringrazio per aver accolto l’invito a celebrare il Precetto Pasquale della Sezione di Siracusa dell’Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme.
Porgo i saluti del Luogotenente, S.E. Cav. Di Gran Croce Maurizio Russo, che ieri sera mi ha telefonato per porgere a tutti noi il suo saluto e l’augurio di una buona preparazione alla SS. Pasqua.
E’ la prima celebrazione a cui partecipo da Preside da poco nominato, non nascondo la mia emozione, ma desidero altresì   ringraziarLa per essermi stata vicino, in questi primi giorni, nell’intraprendere la strada del mio servizio per l’Ordine del Santo Sepolcro, non solo nella veste formale di Priore della Sezione, ma soprattutto in quella affettuosa di Pastore.
La mia gioia è grande nel vedere, insieme a Lei, la contemporanea presenza di S.E. Mons. Giuseppe Costanzo, Priore Emerito della Sezione, le cui riflessioni nutrono il nostro spirito, e dei due Presidi Emeriti, Nicola Garozzo, durante la sua presidenza sono stato investito cavaliere, e Biagio Armaro che ho avuto l piacere e l’onore di affiancarlo nella veste di segretario.
Un pensiero anche al primo Preside della Sezione di Siracusa, il Cav. di Gran Croce Elio Salerno, non più tra noi, ma che noi oggi siamo ad onorare la sua città.
In continuità con l’operato di chi mi ha preceduto voglio riaffermare che il nostro inclito Ordine è nella Chiesa universale e particolare e vuole camminare in comunione con Essa e con il suo Pastore, rimanendo fedele alla nostra missione di cavalieri, manterremo vivo l’interesse verso i problemi nei Luoghi Santi di Gerusalemme e la vicinanza alla Chiesa di Palestina.
Oggi celebriamo il nostro Precetto Pasquale e invito tutti a prepararci a rivivere il Triduo Pasquale con le parole che il Papa ha inviato ai fedeli con il “messaggio per la quaresima 2019”.
Il Santo Padre prende spunto dalla Lettera ai Romani: “L’ardente aspettativa della creazione è protesa verso la rivelazione dei figli di Dio” e ci porge un invito a comportarci sempre da cristiani nella vita quotidiana, combattendo l’istinto a possedere sempre di più ed a soddisfare i nostri appetiti che non sono bisogni.
Invito che coincide con le parole trascritte nella premessa del nostro Statuto: “La condotta morale ed il sentimento cristiano siano le prime esigenze per poter essere ammessi nell’Ordine”.
Ringrazio i sacerdoti che ci sono e mi sono vicini nell’indicarci la strada del cammino spirituale: Mons. Greco, Padre Lombardo, Padre Giansiracusa, Padre Martorina, Padre Scatà, Padre Astra, Padre Martorina, Padre Massimo.

Concludo dando notizia che il Luogotenente l’altro ieri ha approvato la composizione del Consiglio della Sezione che ho il piacere di presentare:
 

Preside: Comm. Dott. Salvatore GERACI
Priore: Gr. Uff. Mons. Salvatore PAPPALARDO
Segretario: Comm. Sergio CILEA
Tesoriere: Comm. Dott. Giuseppe PITARI
Cerimoniere ecclesiastico: Cav. Rev. Giuseppe LOMBARDO
Cerimoniere laico: Cav. Dott. Sebastiano GIUDICE
Cerimoniere laico: Comm. Amm. Dott. Sebastiano PONZIO

Consiglieri:
Comm. Prof. Michelangelo LOREFICE
Cav. Avv. Pietro ROMANO
Cav. Prof. Carlo Alberto CANTARELLA
Cav. Arch. Domenico CASSIA
Cav. Dott. Maurizio CASSIA
Dama di Comm. Dott.ssa Notaio Luisa COSTANZA
Dama Dott.ssa Sebastiana DI FRANCO
Dama Maria Teresa SANTAGATI  

Comm. Dott. Salvatore Geraci, Preside della Sezione

Carissimi consorelle e confratelli,

Quest’anno, con le date, ho combinato un po’ pasticci!!
Il 23 maggio 2018 ho fatto coincidere l’incontro con padre Davide, nella stessa giornata in cui ad Augusta si celebra la festa del Patrono San Domenico che, come da tradizione, prevede la partecipazione dell’Ordine.

Ovviamente è necessario partecipare ad entrambi gli eventi.
Per questo ho chiesto, e padre Davide ha prontamente accettato, di anticipare l’incontro con noi il martedì 22 maggio alle ore 18,30.
Riepilogando:

Martedì 22 maggio: 18,30 chiesa di San Tommaso incontro con padre Davide Tisati. Il nostro amico sacerdote, come ricorderete, per diversi anni, ha vissuto e studiato in Terra Santa diventando un profondo conoscitore dei luoghi dove Gesù Cristo è nato, cresciuto e morto in croce per noi. Terrà una relazione dal titolo “Apocalisse: inquietudine o speranza? Sottotitolo: alcune chiavi di lettura per comprendere oggi il libro dell’apocalisse di Giovanni.
Questo incontro rientra nei percorsi di formazione che hanno come obiettivo il rafforzamento della fede ed il consolidamento della nostra identità di Cavalieri e dame del santo Sepolcro di Gerusalemme.
Concluderemo la serata con un giro pizza in un locale in Ortigia, Comunicatemi la vostra adesione così da poter prenotare i posti.

Mercoledì 23 maggio 2018:
Su invito dell’Arciprete della chiesa madre, don Palmiro Prisutto, l’Ordine parteciperà alla celebrazione eucaristica presso la chiesa di San Domenico ad Augusta alle ore 18,30. Successivamente parteciperemo alla processione del braccio reliquario che si snoderà lungo le vie della città.
Abbigliamento per il 23 maggio: Se avremo i posti assegnati in chiesa, indosseremo i nostri mantelli.
Se non avremo posti assegnati non protesteremo né avanzeremo alcuna pretesa. Noi parteciperemo ugualmente alla celebrazione Eucaristica perché è nostro dovere dare testimonianza ai nostri fratelli che vivono nella terra martoriata di Gesù. Ma non indosseremo in chiesa i nostri mantelli. Li terremo al braccio per evidenziare la nostra presenza e manifestare così il nostro disappunto per il mancato riconoscimento del ruolo prestigioso che il nostro Ordine svolge nella chiesa Universale a favore della Terra Santa e del Patriarcato Latino di Gerusalemme.
Li indosseremo ovviamente in processione se ci assegneranno la posizione dovuta.
In caso contrario terremo il mantello al braccio anche in processione.
Ecco perché chiedo uno sforzo a tutti.
Essere presenti in tanti, silenziosi e disciplinati, rafforza l’idea di un Ordine compatto, prestigioso, determinato a svolgere il ruolo che il Santo Padre ci ha assegnato: dare testimonianza di fede con determinazione ed umiltà. Dobbiamo essere orgogliosi per la missione che ci è stata affidata. Abbiamo giurato sulla santissima Trinità e sul Vangelo che avremmo onorato la nostra solenne promessa. Non saranno certamente l’indifferenza, l’ignoranza o l’invida ad allontanarci dal nostro cammino.
Non dobbiamo associarci ad altre rivendicazione di altri ordini, congregazioni o confraternite. Noi dobbiamo seguire la nostra strada per raggiungere, senza indugi e senza scandali, i nostri obiettivi.
Saranno altri, semmai, a dare giustificazioni; non spetterà certamente a noi.

Cavalieri: Abito scuro, camicia bianca, cravatta dell’Ordine, scarpe nere, mantello, tocco e guanti.
Dame: Abito scuro corto, calze nere, mantello, velo e guanti.

Mi auguro che i confratelli e le consorelle di Augusta siano presenti e numerosi a Siracusa il 22 maggio e, altrettanto, spero che il 23 maggio, i confratelli e le consorelle di Siracusa diano sostegno e partecipino alla celebrazione religiosa di Augusta.

La vostra adesione sarà per me il più grande dono di affetto, stima e tolleranza ai miei banali, ma rimediabili errori.
Un abbraccio calorosi in Cristo

Biagio Armaro, Preside della Sezione

Carissimi cavalieri e gentilissime dame,

Prima di darvi notizie dei prossimi eventi, voglio ringraziare il nostro Luogotenente, il Cav. di Gran Croce S.E Ing. Maurizio Russo, ed il Segretario della Luogotenenza, il Cav. di Gran Croce Colonello Maurizio Mellia, che sono venuti per incontrare, a Siracusa il nostro priore S.E. Mons Salvatore Pappalardo, Arcivescovo metropolita di Siracusa e, per incontrare a Noto, S.E Mons. Antonino Staglianò, Vescovo e Priore della delegazione di Noto. Il Luogotenente ha ben rappresentato le finalità e la devozione del nostro Ordine alla Chiesa Universale impegnandosi ed impegnando ciascun Cavaliere e Dama di dare testimonianza di fede,nella vita privata e nelle attività parrocchiali, invitandoci a rispettare sempre il giuramento alla Santissima Trinità che ci lega indissolubilmente al Santo Sepolcro di Gerusalemme.

Con loro abbiamo trascorso una gradevolissima serata che resterà indelebile nella nostra mente e nei nostri cuori.

Eventi

Venerdì 4 Maggio:ore 18,00 Salone “San Giovanni Paolo II “Santuario Madonna delle Lacrime Siracusa , Monsignore Giuseppe Greco, nostro cerimoniere ecclesiastico e direttore della biblioteca Alagoniana ci invita a partecipare al convegno.

 “SENTIERI AFFASCINANTI DELLA MISTICA”:la nostra grande sfida rivolta a un mondo senz’anima.

Questo incontro rientra nei percorsi di formazione

Programma

Saluto:
Prof. Don Aurelio Russo, Rettore del Santuario

Introduzione e coordinamento:
Mons. Giuseppe Greco, Direttore della Biblioteca Alagoniana

Relatori:
S.E. Mons. Antonio Staglianò, Vescovo di Noto
”Il cristiano del futuro o sarà un mistico o non sarà cristiano”

Prof. Paolo Giansiracusa, Storico dell’Arte
”La Bellezza è l’anima del mondo:racconto delle Chiese più belle di Ortigia, nella loro atmosfera mistica”

Canto mistico:
Mirella Fumari, Soprano

Domenica 6 Maggio 2018: la prima domenica di Maggio ricorre la festa del Patrocinio di Santa Lucia di Maggio. Incontro in Cattedrale alle 10,15.
Solenne celebrazione eucaristica alle 10.30.
Alle ore 12.00, uscita del simulacro in piazza e processione fino alla chiesa di Santa Lucia alla Badia. Qui assisteremo al tradizionale lancio delle colombe.
Per chi lo desidera, dopo, ci potremmo fermare per un aperitivo

Giovedì 10 maggio Lentini: commemorazione dei Santi Martiri Alfio, Filadelfo e Cirino .Incontro per la messa solenne nella chiesa madre di Lentini alle ore 08,15.
Dopo la celebrazione eucaristica processione in piazza Duomo.

Abbigliamento per il 6 maggio e per il 10 maggio:
Cavalieri: Abito scuro, camicia bianca, cravatta dell’Ordine, scarpe nere, mantello, tocco e guanti.
Dame: Abito scuro corto, calze nere, mantello, velo e guanti.

Domenica 13 maggio, seconda Domenica del mese: Messa comunitaria nella chiesa di San Tommaso. Appuntamento alle ore 11. Abbigliamento informale con la rosetta sulla giacca. Questa messa sarà celebrata dal nostro confratello padre Michele Francesco Lentini, attuale cappellano dell’ospedale di Lentini. Il nostro confratello, proviene da un’altra luogotenenza ed è rientrato nella nostra sezione da circa 2 anni. Sono felice che abbia accettato il mio invito perché questo incontro ci darà l’opportunità di conoscerlo,di apprezzarlo e di coinvolgerlo nei programmi futuri di formazione spirituale.

Mercoledì 23 maggio ore 18,30 chiesa di San Tommaso incontro con padre Davide Tisati. Il nostro amico e giovane sacerdote, come ricorderete, per diversi anni, ha vissuto e studiato in Terra Santa diventando un profondo conoscitore dei luoghi dove ha vissuto Gesù diventando una bravissima e ricercata guida spirituale (anche adesso che svolge la funzione di vice parroco a Roma, spesso parte per accompagnare gruppi in pellegrinaggio). Padre Davide celebrerà la Santa Messa e, come l’anno scorso, durante l’omelia, ci spiegherà la parola di Dio e ci parlerà della sua esperienza in Palestina.
Questo incontro rientra nei percorsi di formazione
Concluderemo la serata con un giro pizza in un locale in Ortigia, Comunicherete la vostra adesione su whatsApp o alla tesoriera dama Lorella brigato tel. 3421828191, o al segretario Comm. Salvo Geraci tel.3477116705 o al cerimoniere laico Comm. Sergio Cilea tel. 3923426249) così da poter prenotare i posti. Abbigliamento informale.

Martedì 29 maggio partecipazione alla tradizionale processione mensile che, dalla casa del Pianto della Madonnina, arriva fino al Santuario.
Programma; raduno in via degli Orti alle ore 17,30. Inizio pellegrinaggio con la copia della Madonna delle lacrime e recita del Santo Rosario.
Ore 18,30 Santa Messa

 Domenica 3 giugno solennità del Corpus Domini
Appuntamento all’ingresso secondario su viale Teocrito alle ore 17,45
Ingresso in processione nella basilica del Santuario insieme all’Arcivescovo e al capitolo Metropolitano. Celebrazione della Santa Messa e successiva processione con il Corpo di Cristo fino alla chiesa del Pantheon dove ascolteremo la riflessione del nostro Arcivescovo.

Abbigliamento per martedì 29 maggio e domenica 3 giugno:
Cavalieri: Abito scuro, camicia bianca, cravatta dell’Ordine, scarpe nere, mantello, tocco e guanti.
Dame: Abito scuro corto, calze nere, mantello, velo e guanti.
 La vostra partecipazione la considero sempre un dono che mi ripaga sempre.
Vi aspetto

Biagio Armaro, Preside della Sezione

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: